Prorogato al 31 Marzo 2022 lo smart working per i lavoratori fragili.

e prorogato al 1 aprile 2022 anche l’applicazione del Decreto
con il quale vengono ridefinite le malattie croniche che permettono lo svolgimento
in via ordinaria della prestazione in lavoro agile.

Nella giornata di ieri l’Assemblea del Senato ha approvato l’Atto Senato 2488, che converte in legge il DL 221/2021, sulla base del testo licenziato in Commissione Affari Costituzionali che il giorno prima aveva dato il via libera ad alcuni emendamenti presentati dai Senatori Augussori (Lega), Catalfo (M5S), Malan (FdI) e De Petris (LeU), poi riformulati e unificati, che prorogano al 31 marzo 2022 il ricorso al lavoro agile per i lavoratori fragili e, con retroattività dal 1 gennaio 2022, il periodo di equiparazione dell’assenza da lavoro al ricovero ospedaliero per i lavoratori fragili che, per mansione assegnata, non possono ricorrere allo smart working.

Inoltre è stata rinviata al 1 aprile 2022 anche l’applicazione del Decreto a firma dei Ministri della Pubblica Amministrazione, del Lavoro e della Salute che ridefinisce (restringendone notevolmente e ingiustificatamente la portata e i soggetti beneficiari) le malattie croniche in presenza delle quali la prestazione lavorativa è normalmente svolta in modalità agile.

L’Atto passa ora alla Camera in seconda lettura, ma è quasi certo che il testo non subirà ulteriori modifiche in quanto il termine per la conversione del Decreto legge, pena la sua decadenza, è fissato al prossimo 24 febbraio.

Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione delle citate norme, da noi sollecitate, che segnano un ulteriore successo dell’azione della FLP che in questi mesi è stata in prima linea, non solo in ambito contrattuale, ma anche nella proposta e nell’iniziativa parlamentare, per la tutela della salute e la sicurezza sui posti di lavoro.

La Segreteria generale

Scarica il notiziario

Categoria:notiziari dalle federazioni archivio


Elezioni RSU 2022

Blockchain

Iscriviti

Archivio Pubblicazioni